Può l'arte essere strumento narrativo e di lettura dei processi in atto? Il gioco può concretizzarsi come strumento di relazione? Quali elementi diventano strumenti di costruzione comunitari? Di chi sono e da dove provengono le visioni e come queste divengono condivisioni? Immagini, corpo e mente in quali modi si connettono? Quali suoni ci riconnettono a quali emozioni?


L'ass. ASIA CULTURA continua ad esplorare i tempi dell'oggi e chi li vive, tentando approcci e strade che aiutino a riconoscerci. L'evento di giorno 16 Dicembre 2017 è stato battezzato POST-ART: gioco, arte, comunità; è ospitato da MOLTIVOLTI, in via G.M.Puglia (Pa).

Alla realizzazione dell'evento contribuisce ASTERISCO23 e PentaCOM5 di Messina. Supporta l'iniziativa l'associazione italiana ARTE. La serata si conclude con il concerto degli HALFCHICKEN, blues band siciliana. L'evento gode del patrocinio dell'ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA REGIONE SICILIANA.

 



GIOCARE UNA STORIA - Alle 15,30 prenderà corpo il laboratorio per bambini condotto dalla psicoterapeuta Tiziana Fiderio. È stato ideato per vivere un’avventura insieme attraverso il gioco di ruolo, l’immaginazione e la creatività.
L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'IMPRESSIONE - Dalle 17,00 avrà luogo la performance artistica di Simona Sangiorgio e Gianluca Perniciaro. Un mix di corpo, immagine, proiezione, relazione, contatto.
CON.DI.VISIONI - Alle ore 18,00 un incontro esperienziale condotto dalla psicoterapeuta Manuela Morello insieme a Fabio Germanà, esperto in comunicazione visiva. Uno spazio libero di parola e di confronto.
LIVE CONCERT - Dalle 22,00 l'atteso concerto degli Halfchicken, band siciliana che risveglia emozioni attraverso il rhythm 'n blues.

 

 

 

Per l'evento su Facebook è possibile clickare l'icona che segue: